Nasce MilanoDC volto a valorizzare quest’area della città, in sintonia con altri distretti già esistenti.
Questo distretto sarà quindi rivolto a diverse realtà, eterogenee tra loro ma tutte rientranti nel perimetro delimitato, dove ciascuna andrà ad assumere una duplice valenza: promotrice di iniziative proprie e multiplier delle attività proposte dagli altri nodi del network, il cui coinvolgimento generi agli aderenti un ritorno economico e/o di immagine.
Per dare evidenziare all'interno del Distretto Cadorna delle aree di interesse e per fornire un supporto informativo che orienti i percorsi tematici all'interno del Distretto si è sviluppato un forte progetto di arredo urbano: una sorta di “porta d’accesso“ agli elementi emergenti del territorio.
Il progetto, ideato dall’architetto Fabrizio Bianchetti, è una costruzione modulare costituita principalmente da un totem verticale con funzione informativa e segnaletica ed in cui sono integrati pannelli comunicativi e prese per la ricarica telefonica USB alimentati autonomamente da una superficie fotovoltaica.
Il Totem, inoltre, può essere aggregato in una composizione modulare, secondo diversificate esigenze di utilizzo, ad elementi di sosta, portabiciclette, gettarifiuti o fioriere per formare delle isole che contribuiscono all’arredo urbano degli ambienti.